Forum

Aiuto Esercizi Mazz...
 

Aiuto Esercizi Mazzetta e Polso

1 Post
2 Utenti
0 Likes
1,592 Visualizzazioni
vent61
Post: 20
Topic starter
(@vent61)
Registrato: 8 anni fa

Non so se devo mettere il topic qui o su Programmazione e Fondamenti dell'allenamento o se posso su entrambi. Mi scuso subito per pararmi il sedere 😀

Ciao a tutti, ho iniziato ad allenarmi con la mazzetta una settimana fa e morale della favola mi sono ritrovato il polso subito infiammato e forse mi potrebbe venire una simpaticissima ciste. Iuuuhhhuuuu...
Il mio fisiatra mi ha liquidato limitandosi a dire che è genetico e che ho i tendini dei polsi deboli, infatti ho da svariati anni una ciste al polso destro e a quanto pare le sollecitazioni della massa con il pneumatico hanno infiammato il polso sinistro.
In più ho le tibie infiammate e quindi sono completamente fermo.

Però mi sono informato un po' su internet e ho deciso, appena mi passa un po' il dolore al polso di correre ai ripari e cercare di fare esercizi per i tendini:

Ecco cosa ho scoperto e ho pensato, il tendine si rafforza con attività aerobica e prolungata nel tempo, è possibile sfruttare lo stretching PNF e EQI per rafforzare la componente tendinea, però essendo tutte e due molto intense e operando su principi simili vanno fatti riposi di 48 ore prima di fare un'altra sessione.
Anche le isometriche possono essere usate per rafforzare il tendine.
Se ho scritto cazzate per favore correggetemi o consigliatemi articoli 😉

Ecco cosa voglio fare io \\
- Usare il bastone o la massa per mobilitare il polso, in particolar modo lo swing verticale ad altezza spalla, tipo attacco di spada dall'alto: cercando di fare molte ripetizioni e molte serie con poco recupero.
- Usare il Vertcal Stand Up in isometrica contro il muro (o semplici push up fra panchine), pensavo ad almeno una decina di ripetizioni dell'esercizio ad esaurimento,con 1 minuto e mezzo di recupero.
- Pull Up alla sbarra in isometrica simili come tempi ai Stand Up.
Anche con un braccio in tenuta per volta a giorni alterni.
- Usare lo stretching al polso, semplicemente tirando o spingendo con un mano e tenendo l'altra in allungamento, da quel che ho capito la componente tendinea si allena facendo forza nella posizione allungamento; a me non interessa allungare il polso ma posso sfruttare la cosa a mò di isometrica o EQI aumentando da 30 secondi fino a 5 minuti man mano che diventano più forti i tendini.
- Infine usare il sandbag per terminare e fare forza o massa, o anche solo rifinire i lavori ai polsi.
Che ne dite? Dovrei metterlo anche su fondamenti e leenamento? 🙂

deadboy
Post: 1560
(@deadboy)
Registrato: 12 anni fa

Andava messo in un'altra sezione, ma ormai il thread l'hai creato, perciò resta qui, tu non lo puoi spostare.
Se ti sei beccato una tendinite allora la soluzione più intelligente è fermarsi e riposare fino a quando non avrai più dolore, non mettersi a fare esercizi che coinvolgono proprio la parte infiammata.
Una volta passato il dolore si ricomincia piano piano, con movimenti leggeri, condizionandosi progressivamente, per rieducare l'articolazione a quel movimento specifico e rinforzarla.
Non è che ti passa il dolore e riprendi col sandbag o la mazzetta.
Il sandbag peraltro coinvolge molto tutta l'articolazione della mano, il polso e il brachioradiale. Quindi fai attenzione.
Il buon senso prima di tutto.
L'esercizio più semplice dal quale ripartire potrebbero essere i piegamenti sulle braccia con le ginocchia a terra, non gli handstands.

Io non so se esistano protocolli specifici per il rinforzamento dei tendini e il "condizionamento delle ossa", come hai chiesto anche in questo thread : http://www.rawtraining.eu/forum/programmazione-e-fondamenti-dell-allenamento/2346/

Magari qualche vecchio monaco Shaolin avrebbe una soluzione valida e nello stesso tempo ne approfitterebbe per farsi pulire il monastero, ma qui su Rawtraining non ce n'è. O almeno mi pare di no. 🙂

Rispondi
Condividi: