White heat

di William Crawford

4 commenti
Piedamaro dice:

Veramente un bell’articolo..
x esperienza personale da quando mi alleno con i KB(swing/clean/snatch) e fondamentali di bilancere(stacco/lento avanti/squat)+ addome i vari blocchi/cervicali/sciatalgie etc etc sono spariti…
anche se tali esercizi vanno fatti con la max attenzione xche con la faciloneria si va spesso dalla padella alla brace..
saluti da Piedamaro

Marokun dice:

hehehe 😀
grazie a RT per la bella e comoda traduzione!

Molte esperienze empiriche, anche personali, porterebbero ad avallare sostanzialmente le tesi esposte nell’articolo. Non riesco a capire per quale motivo il termine “core” sia così poco gradito all’autore; che io sappia vi sono numerosi articoli scientifici e studi che parlano del core e dell’importanza del suo allenamento. Ad esempio vi sono studi che dimostrano la riduzione della frequenza di insorgenza di infortuni al ginocchio, si proprio al ginocchio. Per il resto, “cum grano salis”, mi sembra di poter condividere integralmente l’articolo.
P.S. un amico, lavoratore nel settore pubblico, con “causa di servizio” avviata per lombalgia cronica, dopo l’assaggio di KB swing ed esercizi balistici affini, suqat, Bulgarian Bag & core training etc ha minacciato di picchiarmi perchè non avendo quasi più dolore, non sa più cosa fare con la causa di servizio. 😉

nikunit nikunit dice:

Pur condividendo il concetto di fondo, cioè che deadlift, snatch, clean ecc. costruiscono una schiena che non avrà mai problemi, una persona che soffre di mal di schiena vul dire che si è creato dei disequilibri e delle disfunzioni nelle sue strutture articolari, muscolari, legamentose che possono essere estremamente diverse da caso a caso e che necessitano percorsi di esercizio fisico diversi.
A questo proposito un articolo del genere a mio parere è troppo semplicistico e può essere furoviante per i tanti personal trainer che lavorano senza una preparazione seria (e in Italia sono la maggior parte), e che dopo aver letto questo articolo, gasatissimi, inizieranno a dare bilanceri e kettlebell con pesoni in mano a chiunque abbia mal di schiena, rischiando di creare danni seri a 8 persone su 10.
Credo che il tipo di allenamento citato nell’articolo possa essere un obiettivo da raggiungere nel più breve tempo possibile per una persona con mal di schiena (anzi, per chiunque!), ma far usare un kettlebell da 16 kg e far fare stacco con 30 kg ad un individuo medio, cioè un neofita di mezz’età, che ha una vita sedentaria, non ha fatto sport nella sua vita, non ha idea di come funzioni il suo corpo, che ha dei disequilibri muscolari, retrazioni, contratture, consapevolezza corporea zero….beh, credo che sia un terno al lotto!! Può andar bene e la persona sta meglio, può andare molto male e causare problematiche e patologie importanti!

Lascia un commento