Forum

RawTraining Winter ...
 

RawTraining Winter Challenge

35 Post
14 Utenti
0 Likes
10.3 K Visualizzazioni
zalex5
Post: 234
Admin
(@zalex5)
Registrato: 13 anni fa

Caspita Giorton, innanzi tutto ti ringrazio di cuore per le tue parole ... davvero non sai quanto ci abbiano fatto piacere !

In secondo luogo cado letteralmente dalle nuvole riguardo al materiale che tu ci hai inviato. Sebbene spesso non riusciamo a star dietro a tutti i post sul forum, cerchiamo invece di rispondere a tutte le email dirette che ci arrivano (ti garantisco che non ho mai archiviato una mail ricevuta senza aver prima risposto)
Sinceramente non ricordo di aver ricevuto i tuoi appunti (tutte le mail inviate al sito arrivano in primis a me, Marco e Massimo che poi le smistiamo eventualmente ai docenti o agli altri membri dello staff se non siamo in grado di rispondere in prima persona).

Detto questo mi scuso immediatamente per non averti dato risposta (indipendentemente dal motivo per cui non ho ricevuto la tua mail che magari è stata tagliata per errore da qualche filtro anti spam).

Posto che il tuo diario sarebbe ovviamente di grande valore per tutti ... se vuoi anche riproporci il tuo materiale saremo felici di leggerlo ed eventualmente di pubblicarlo.

Puoi spedire tutto all'indirizzo: website@rawtraining.eu mettendo in copia anche alessandro.menegaz@rawtraining.eu.

In generale se qualcuno ci scrive via mail e non riceve risposta entro una settimana può dare per scontato che la mail non sia arrivata per qualche motivo.

Le uniche cose a cui non rispondiamo quasi mai sono le richieste di negozi che vogliono mettere banner sul sito o cose di questo tipo.

Aggiungo anche una riflessione relativa alla linea editoriale di RT ...

Rispondi
zalex5
Post: 234
Admin
(@zalex5)
Registrato: 13 anni fa

I nostri articoli "preferiti" ovviamente sono sempre stati quelli in linea con la nostra filosofia di allenamento.
Riassumendo velocemente e per punti ciò che è RawTraining ....
- allena/allenati in funzione di un obiettivo prestazionale
- allena/allenati dove vuoi e con quello che hai a disposizione (non ci sono scuse)
- adatta l'allenamento alle caratteristiche individuali (sia relative al tuo corpo che ai tuoi ritmi di vita e alle tue possibilità). Cerca di tendere al massimo risultato che sia accessibile dati i vincoli a cui devi sottostare.
- concentrati sui fattori che limitano la tua prestazione affrontando i tuoi demoni sempre come se fossero dei problemi motori complessi
- allena/allenati in modo intelligente basando la tua programmazione su quello che è possibile dedurre dagli studi che hanno effettivamente dato risultati nel campo dello sport (pragmatismo)

C'e' molto altro ... ma le cose più importanti sono scritte qua sopra.

Ora, negli anni molte cose sono cambiate...ma quei punti, forse con altre parole, sono gli stessi che ci definivano alla nascita di RT.

Quando abbiamo iniziato più di 10 anni fa e prima che esistesse il sito ... la maggior parte dei nostri allenamenti si svolgeva nei parchi. Gli esercizi di allora, così come quelli di oggi, erano vincolati dall'attrezzatura che avevamo a disposizione.
Prendavamo molto dal mondo strongman e un sacco di idee dal crossfit journal (si parla del 2003/2004 ... diciamo che ll crossfit in Italia non era ancora molto noto).
Negli anni abbiamo ovviamente sperimentato moltissime programmazioni, strategie di allenamento, esercizi, attrezzi, tecniche di esecuzione e filosofie di allenamento. Alcune ci hanno dato molti risultati altre meno...alcune avremmo voluto provarle ma non avevo gli attrezzi o la possibilità per farlo...ma non abbiamo mai detto di no a priori o sposato un sistema piuttosto che l'altro.

Crossfit, Strongman, Kettlebell, Ghiri sport, Powerlifting, Weightlifting, Calisthenics ... cito solo i primi che mi vengono in mente.
Se a tratti abbiamo dato l'impressione di propendere per un mondo puttosto che per l'altro è solo perchè non è sempre facile bilanciare bene i contenuti e trovare articoli di qualità che valga la pena di pubblicare. Siamo i primi a storcere il naso quando malgrado le ricerche ci troviamo in mano solo pezzi qualitativi che riguardano uno di questi ambiti.
Ad esempio è successo diverse volte a cavallo tra il 2011 e il 2012 in cui molti articoli hanno riguardato esclusivamente Powerlifting e Weightlifting ... in parte perchè molti degli autori che scrivono per noi sono molto legati a quel mondo... in parte perchè sono le discipline in cui probabilmente si è ragionato di più sui numeri. Questo però non significa che noi non fossimo alla costante ricerca di nuovi esercizi, di nuovi tutorial da sperimentare, di nuove sfide.

Rispondi
zalex5
Post: 234
Admin
(@zalex5)
Registrato: 13 anni fa

Poi per carità non è che ci dispiaccia il PL o il WL... ma alcuni di noi non utilizzano nessuno degli esercizi di queste discipline negli allenamenti.
Si perchè alla fine, se non competi in queste discipline, tutto dipende dai tuoi obiettivi, dal tuo modo di interpretare l'allenamento e anche dai tuoi gusti personali (se quello che fai non ti dà energia poco vale che qualcuno ti convinca che è l'esercizio migliore che puoi eseguire ... alla fine non sconfiggerai il tuo demone perchè non sei riuscito a prendere la strada più giusta per te)

Il messaggio quindi è ... non date per scontato che un argomento non ci interessi. Quando scartiamo un pezzo, non lo facciamo quasi mai per l'argomento, ma in genere per i contenuti e per il modo in cui sono argomentate le tesi riportate.
Innanzi tutto miriamo a fornire spunti che possano tradursi in qualcosa di praticamente applicabile....ancora meglio se suffragati da numeri o da prove sul campo.
Se proprio non è "pratico" ma contiene riflessioni che ci colpiscono ovviamente diventa un altro candidato alla pubblicazione ... anche perchè un arricchimento del nostro bagaglio consocitivo o emozionale si traduce comunque in un qualcosa di pratico (pensate alle sensazioni provate leggendo l'ultimo pezzo di Andrea)
Ovviamente non sempre abbiamo per le mani articoli di questo tipo quindi può succedere che a volte facciamo uscire un pezzo che non ci convince al 100% sperando sempre che però possa innescare una discussione costruttiva (magari anche in palese opposizione con la tesi dell'autore ... com'e' successo ad esempio con alcuni pezzi di Poliquin 🙂 )

Concludendo questo post eterno ... nel dubbio inviateci il vostro materiale ... vi risponderemo sempre (indipendentemente dal fatto che sia o meno pubblicato) e se non lo facciamo in tempi brevi date per scontato che per qualche motivo non l'abbiamo ricevuto 🙂

Rispondi
swarovski
Post: 599
(@swarovski)
Registrato: 12 anni fa

grande ale!
magari questi due ultimi post andrebbero in qualche forma inseriti tra le FAQ.

Rispondi
zalex5
Post: 234
Admin
(@zalex5)
Registrato: 13 anni fa

Grazie Alberto ... magari alcune di queste informazioni possiamo spostarle sulle FAQ ...ne parlo con Marco 😉

Rispondi
Pagina 3 / 3
Condividi: