Forum

Armwrestling (Braccio di Ferro)


NoLove
Post: 54
Topic starter
(@nolove)
Registrato: 9 anni fa

Ieri ad una festa mi sfida un amico quasi per gioco a braccio di ferro, io accetto con disinvoltura ma poi arriva l' amara sorpresa: vengo battuto!!...Ci rimango male perchè lui a differenza mia non ha mai fatto sport e non pratica né ha mai praticato pesistica a differenza mia che peso più di lui e sono piazzato...inoltre è pure magro, ha il braccio più piccolo del mio...è esile! Da quando ho 17anni(ora ne ho 22) pratico pesistica ora mi dedico pure ad allenamenti raw come kettlebell,sandbag,sledgehammer, rings etc
Ho sempre variato, pensavo che i miei polsi e avambracci erano conseguentemente forti anche se non li allenavo con esercizi specifici, però ciò non spiega come ha fatto lui visto che non pratica nulla di tutto ciò
Com' è possibile, non me lo spiego.

9 risposte
deadboy
Post: 1560
(@deadboy)
Registrato: 11 anni fa

John Brzenk, pluricampione di armwrestling ha dichiarato in svariate interviste di non usare i pesi, ma che il suo allenamento consiste nel fare a braccio di ferro.
In un documentario lo si vede fare qualche movimento a corpo libero, ma ha poi dichiarato di averli fatti solo perché richiestogli da chi stava girando il film.
Quindi nel suo caso si tratta prevalentemente di tecnica.
Altri campioni invece integrano l'allenamento della tecnica con l'allenamento con i pesi, come Travis Bagent.

Questo è il film Pulling John:

Il fatto che un mingherlino ti batta a braccio di ferro è del tutto normale, se lui lo pratica abitualmente e tu mai.
Il braccio di ferro è uno sport estremamente tecnico. La forza ha il suo ruolo, ma per poterne trarre vantaggio devi essere bravo tecnicamente, come in tutti gli sport. Non è che perché sei più grosso e più forte di un altro vinci automaticamente tu.
Ripeto, se lui è solito fare a braccio di ferro con altri e tu no, parte con un grande vantaggio, anche se con un fisico meno robusto e allenato del tuo.

Rispondi
NoLove
Post: 54
Topic starter
(@nolove)
Registrato: 9 anni fa

Però i tizi sul video sono manzi...sicuramente fanno anche un lavoro con i pesi...sulla tecnica hai ragione io non mi sono mai ritrovato a fare braccio di ferro dai tempi delle medie...lui sicuramente lo fa abitualmente visto k ha ammesso che lo fa abitualmente coi suoi colleghi di lavoro...è un muratore! Però ok tecnica ma la forza dove li arriva?

Rispondi
Massimo
Post: 82
(@massimo)
Registrato: 11 anni fa

La forza gli arriva dalla tecnica.

Rispondi
deadboy
Post: 1560
(@deadboy)
Registrato: 11 anni fa

I tizi sono manzi perché si tratta di persone già ben piazzate per natura, però se li osservi bene, specie nel caso di John Brzenk e Travis Bagent, non vedi né definizione né grande massa muscolare. Il tizio è grosso e basta, e nemmeno tanto se lo si confronta con alcuni avversari che invece si allenano con i pesi.
Il loro allenamento è finalizzato a primeggiare in quello sport.
Discorso diverso per il russo Voevoda, che invece si allena con i pesi anche per aumentare la massa e la forza evidentemente. Ma anche nel suo caso l'allenamento principale è sulla tecnica. Quindi fanno a braccio di ferro contro un'altra persona forte quanto loro, cercando di aumentare la resistenza in vari modi (ad esempio facendolo contro più persone contemporaneamente).

In parole povere: loro si allenano per migliorare la tecnica del gesto ed essere capaci di esprimere il massimo della forza quando gli serve.
Quanto ai pesi, possono aiutare ad aumentare i livelli di forza generale e ad aumentare la massa muscolare, ma Brzenk è la prova vivente che in questo sport non sono essenziali.

[edit]
Sul sito del Project invictus sembra che abbiano iniziato una serie di articoli sull'argomento:
http://www.projectinvictus.it/allenamento/forza/lo-sport-del-braccio-di-ferro-altro-che-popeye

Rispondi
deadboy
Post: 1560
(@deadboy)
Registrato: 11 anni fa

Comunque, se ti interessa un esercizio che può aiutarti a migliorare la tua prestazione nel braccio di ferro, Travis Bagent consiglia questa tecnica:

Fammi sapere se hai bisogno di una traduzione.

Rispondi
NoLove
Post: 54
Topic starter
(@nolove)
Registrato: 9 anni fa

Grazie deadboy veramente gentile e disponibile..ho spulciato sul tubo ho trovato pure un omone che si chiama Denis Cyplenkov..come hai detto tu questi già di natura sono grossi..coloro che si allenano coi pesi ho visto che fanno anche lavori di resistenza con le resistence bands simulando il braccio di ferro...ma anche con i fatgripz nei curl col bilanciere, anche un esercizio coi cavi...perciò importante è anche la forza delle dita, polso e avambraccio..ho notato che le trazioni in quel modo oppure con l'asciugamano faccio una fatica assurda ad arrivare a 5 sento un casino lavorare gli avambracci oltre le dita che non mi tengono. Per ora mi esercito pure con mio fratello soprattutto per la resistenza che mi manca...non so perché mollo facilmente è un handicap che devo superare! Ricapitolando devo esercitarma fare a braccio di ferro e lavorare specificamente con quali esercizi ? Io pensavo cone ho detto sopra trazioni con l'asciugamano che ne dici perché non ho quel tipo di barra...

Rispondi
deadboy
Post: 1560
(@deadboy)
Registrato: 11 anni fa

Mi sa che ti serve la traduzione del video che ho messo, perché descrive come tenere sbarra o manubrio con la mano e spiega il perché. Non è l'esercizio, ma il modo in cui lo fa che lo aiuta a migliorare la sua prestazione. 🙂

Travis, come molti campioni la fuori, partecipa ad eventi crossfit per esigenze di sponsor.
Questa che segue è una traduzione libera, non alla lettera.
D sta per domanda e R sta per risposta. Le risposte sono sempre di Travis.

D) Allora Travis, mi hai detto che la false grip che usi nell'armwrestling è molto simile, se non uguale, a quella usata nel crossfit. C'è un esercizio che ti aiuta a migliorarla e che può essere usato anche da chi fa crossfit?
R) Ogni volta che si fa un movimento in cui si tira qualcosa verso il proprio corpo si ha la tendenza a stringere l'oggetto con le dita, ma questo modo di fare crea un arco tra il dorso della mano e il polso, e spiega che questo è negativo per l'efficiacia della presa.
Perché quando le dita toccano il palmo della mano mentre si stringe la sbarra, non si riesce poi a ruotare il braccio. Dopo lo spiega meglio, facendo l'esempio del muscle up, spiegando che la false grip permette la transizione alla posizione di dip.
Sostanzialmente la false grip permette di caricare (e controllare) il peso del proprio corpo sulla mano e non sulle dita, lasciando queste libere di aggiustarsi nel corso del movimento.
Quindi consiglia a chiunque voglia migliorare la propria false grip di imparare ad afferrare le cose con la mano e non con le dita. Il peso che si tira (che sia quello di un manubrio pesante o il proprio peso corporeo) deve essere sostenuto dalla mano e non dalle dita.

Travis poi spiega come applicare questo principio in uno dei suoi esercizi preferiti, le trattenute su sbarra con presa neutra, e mostra la differenza tra la presa comune in cui si stringe la sbarra con le dita e la false grip, dove invece avvolge la mano intorno alla sbarra.
Usa la sbarra perché non ha a disposizione gli anelli.
Dice che questo esercizio insegna come tenere la schiena e i dorsali nella posizione di partenza del braccio di ferro.
Inizia posizionandosi sotto la sbarra in modo da avere il mento appena sopra di questa. Afferra la sbarra con la false grip e quindi si stacca dal box su cui poggia i piedi, trattenendosi in quella posizione. Dice che i polsi andranno naturalmente verso l'interno (cioè faranno il movimento che si fa nei curls dei polsi col bilanciere).
Rimane appeso per circa 200-180 secondi, poi riappoggia i piedi, riposa per qualcosa come 35 secondi e comincia ad aggiungere sovraccarichi ad ogni set, ad esempio cominciando con 5Kg.
L'esercizio, mi sembra di capire, viene eseguito quasi a cedimento, aumentando il carico ad ogni set e cercando ogni volta di restare appesi il più possibile.
Alla fine lui si ritrova a fare trattenute di 4-7 secondi con attaccati più di 50Kg (mi sembra che dica 125 pounds che sarebbero 57Kg, ma non ne sono sicuro e potrebbero essere di più).

Aggiunge poi che questo esercizio torna utile nella partenza dell'incontro di armwrestilng, aiutandolo a controllare il suo avversario e a tirargli la mano lontano dalla spalla.

Infine gli viene fatta un'ultima domanda e lui risponde che usare la false grip è essenziale, perché aiuta a controllare meglio il peso che si sta tirando. Afferrando con le dita, invece, si rischia che la resistenza ti faccia aprire la mano.

Rispondi
andrea
Post: 188
(@andrea)
Registrato: 12 anni fa

Interessantissima questa cosa della presa falsa rispetto ad afferrare con le dita.
Tuttavia per quello che riguarda il mero problema d' "onore" della sconfitta, mi sembra di notare che non si sia posto il necessario focus sulla professione del tuo amico.
Hai detto che fa il muratore. Dunque non è che stai parlando di uno sprovveduto a livello di forza e "manualità"
Non farti ingannare dal braccio esile. La forza risiede in molte qualità che prescindono dai cm.

Rispondi
NoLove
Post: 54
Topic starter
(@nolove)
Registrato: 9 anni fa

Grande deadboy vedi questa è una cosa che non ho mai dedicato attenzione manco con gli anelli..la presa con le dita viene naturalmente e sembra facile...il false grip l'ho sempre tralasciato non tanto per la difficoltà quanto per il dolore allucinante coi calli che ho nella manoche cosa potrei fare?..da domani mi cimento vediamo come reagisco! Riguardo andrea non è un discorso di onore contro lui semplicemente è una mia cosa personale...non mi sono mai allenato per fini estetici quando più in termini di forza e credo che ogni uomo si sente tale se è forte..mi alleno sempre coi big multiarticolari allenamenti fullbody stile PL contornato poi col corpo libero e allenamento funzionale a fine sessione. Ho scoperto di essere carente nel braccio di ferro e voglio migliorare semplicemente un mio nuovo obbiettivo come é normale quando ci si allena regolarmente.. Io come lavoro faccio pittura, restauri e pavimenti anche io svolgo un lavoro impegnativo. Però da questo 3d ho capito che è un discorso di tecnica e frequenza,..se sfido il mio amico ad alzare 160kg di stacco non ci riuscirà....ho capito il dilemma!

Rispondi
Lord Bafford
Post: 444
(@lord-bafford)
Registrato: 10 anni fa

beh .. se fa il muratore, occhio che potrebbe pure farti un'altra sorpresa coi 160 kg 😉 🙂

Rispondi
Condividi: