Forum

PUBALGIA 2  


checco
Post: 227
(@checco)
Registrato: 10 anni fa

Ciao a tutti ragazzi..ho aperto un nuovo topic sulla pubalgia xche' per qualche inspiegabile motivo non mi appare la finestra x scrivere i commenti sul post ''PUBALGIA''.
Volevo ringraziarvi a tutti x il sostegno e volevo darvi la notizia che sono finalmente guarito.
Pero' voglio raccontarvi la mia storia...... dopo 4 mesi di dolore, ore di posturale, tecar, laser, ultrasuoni, massaggi e una vita da disabile stavo iniziando a perdere le speranze con l'idea che in me ci fosse qualcosa che non andava. Cosi' ho cambiato l'ennesimo osteopata...... dopo la visita e la solita intervista e dopo aver guardato i referti dei raggi al bacino (dritto), l'ecografie (dove non si vede assolutamente nulla), mi ha guardato in faccia e mi ha detto ''tu non hai la pubalgia''.......dentro di me si è creata una strana sensazione di panico che credo sia stata captata dall'osteopata....... poi mi ha chiesto se urinavo bene....... io li' per li' pensavo ''ma che cazxx centra'', poi riflettendoci bene era piu' di un mese che non riuscivo ad urinare conpletamente, mi addormentavo la sera con la sensazione di avere la viscica piena per poi svegliarmi la notte (avevo sempre pensato che questo dipendesse dallo stress e dalla vita sedentaria), poi mi ha chiesto se negli ultimi tempi avevo avuto problemi sessuali......io gli dissi che negliultimi mesi l'unico cambiamento che avevo notato era l'eiaculazione molto piu' precoce rispetto a prima. Alla fine il medico mi ha detto '' tu non hai la pubalgia........hai un infiammazione batterica e i problemi sono causati dalla prostata''.
Poi mi ha chiesto se avessi fatto le analisi....io gli ho risposto di no.
Il giorno dopo ho fatto tutti gli esami.......risultato ''INFIAMMAZIONE BATTERICA- EURAPLASMA EUCALYTIC'', poi sono andato dall'urologo che mi ha visitato e mi ha detto che ho una prostatite causata da questi batteri e che hanno causato questo dolore al pube e altri fastidi vari; il bello e' che stando a casa fermo mangiando come un maiale e bevendo birre cocacola e cc ecc...... ho fatto tutto il possibile x peggiorare la situazione.
Poi mi ha detto che queste infiammazioni batteriche puo' prenderle chiunque e che nojn devo preoccuparmi. La cosa che mi fa rabbia è che ho buttato via 4 mesi di vita e piu' di 2000 euro in terapie che non mi servivano. Io non avevo mai avuto prima d'ora problemi di salute e non avrei mai pensato di fare l'analisi........dentro la mia testa c'era solo la pubalgia.....avrebbe dovuto dirmelo il mio medico.... pero' va' bene cosi' sono felice.
ora sono passati una venmtina di giorni ed ho ricominciato a lavorare dalla sett. scorsa e ad allenarmi lunedi'.......sto' facendo un programmino per riabituare il corpo avendo i muscoli atrofizzati.
Sono stato ingannato anche dallo stiramento agli aduttori che col dolore al pube sembravano proprio una pubalgia.
Ho capito pero' che se non si sta' bene la prima cosa da fare sono le analisi.
grazie ragazzi della compagnia fatta in questi mesi......fra 3 o 4 mesi spero di vedervi in pedana e ai ragazzi del rawtraining ci vedremo alla fiera del fitness.
finalmente ho ricominciato a vivere

2 Risposte
madmaker
Post: 1
(@madmaker)
Registrato: 10 anni fa

Auguri.. io sto avendo un fastidio simile, sono fermo ormai da una settimana e da ieri a seguito di una visita dal medico ho iniziato con voltaren e ghiaccio.. speriamo di uscirne, stare fermo mi sta uccidendo.

Rispondi
checco
Post: 227
(@checco)
Registrato: 10 anni fa

Se non migliori in breve....fai tutte le analisi.
AUGURONI

Rispondi
rocco8
Post: 2
(@rocco8)
Registrato: 3 settimane fa

Ciao checco, chissà se giri ancora su questo forum. Spero di si. Mi sono imbattuto nel leggere la tua storia. Anche io sto attraversando un periodo critico con forti dolori inguinali e sintomi che elencavi nell'altro topic. Anche a me hanno dato come diagnosi pubalgia, ma non sono molto sicuro visto che non faccio un'attività fisica così spinta. Dunque, sto prendendo in considerazioni anche altre strade, tra cui quella risolutiva per il tuo caso. Per caso ricordi gli esami a cui ti sei sottoposto giungendo alla diagnosi indicata? Te ne sarei infinitamente grato!
Per gli altri, sentite di darmi qualche consiglio? percorrere anche altre strade?
Grazie!

Rispondi
Condividi: