Forum

Le proteine toste
 

Le proteine toste

29 Post
6 Utenti
0 Likes
6,745 Visualizzazioni
WyllyWonka91
Post: 67
Topic starter
(@wyllywonka91)
Registrato: 10 anni fa

Ciao a tutti, mi rpesento qui visto che non ho trovato una sezione "presentazioni".
Mi chiamo Giuseppe, ho 22 anni e vivo a L'Aquila. Sono uno studente di scienze motorie e quest'anno, inizierò il secondo anno di corsi.
A livello sportivo pratico da poco il calisthenics, anche se ogni tanto mi viene voglia di provare un po di ghisa pesante! Vi posto una discussione che scrissi un po di tempo fa su un altro forum. Spero vi possa interessare e spero possiate contribuire in tanti per far diventare questa discussione interessate 🙂

Se ti fai un giro per le varie palestre, vedi gente che tracanna beveroni proteici da litro, trangugia pasticchette miracolose, i ramificati, e mangia solo albumi, tonno, pollo e cavallo. Poi ti ci avvicini un attimo e ti ci metti a parlare.... ma scappi subito; non tanto per le stronzate che anche un analfabeta sordo classificherebbe come tali, ma per la puzza di.... cacca® ( 🙂 ) che emanano mentre parlano.
Allora ti fai 2 domande, rifletti un po, e pensi "ma non è che tutti sti polli fanno male"?
Il palestrato medio ormai mangia solo le cosiddette proteine nobili, quelle per duri, quelle toste, e non considera minimamente la possibilità che possano essere dannose, ma soprattutto rimpiazzabili con altre fonti proteiche quali, per esempio, legumi e frutta secca perchè queste "non hanno un pool amminoacidico completo" e quindi "basso valore biologico".
Ci sono 2 tipi di amminoacidi (i mattoni che formano le proteine) quelli non essenziali, che il corpo è in grado di sintetizzare da solo, e quelli essenziali che il corpo NON SAREBBE in grado di sintetizzare e dunque è costretto ad assumere con l'alimentazione. Praticamente se parli con un medico ti dice che carne, pesce ecc sono gli unici alimenti a contenere amminoacidi essenziali, e gli unici che te ne danno a sufficienza, e quindi "mamma comprami lu pollo!!". Ma allora i vegetariani come fanno? Sono di scentology....... ahah
L'unico regno che può sintetizzare amminoacidi essenziali e "conservarli", è quello vegetale. Le piante infatti possono accumulare riserve di amminoacidi a differenza delle specie animali.
Gli erbivori costruiscono il loro corpo mangiando erba, dalla quale assumono quindi gli amminoacidi essenziali (wtf???). I carnivori assumono indirettamente gli amminoacidi essenziali dei vegetali mangiando erbivori (i carnivori non mangiano altri carnivori........).
Il discorso è questo, per fare amminoacidi essenziali, c'è bisogno di altri aminoacidi essenziali (quelli "originari", quelli delle piante) poichè senza -Nh2 (gruppo amminico parte fondamentale di tutti gli amminoacidi poichè si unisce a -Cooh nel legame peptidico, grazie al quale si formano le proteine), un amminoacido non si può fare. Quindi la zebra mangia erba, e il leone, con i denti che sembrano due fottute sciabole, mangia la zembra. E IO?????? Non mi sembra di avere due "palà" al posto dei canini, e non mi sembra che, come il leone, possa mangiare carne strappandola a morsi da una zebra. Forse non ho gli enzimi digestivi adatti per mangiare carne cruda....... ah, ecco perchè la devo cucinare.... ma soprattutto, ecco perchè i palestrati da 3 pro x kg sembra mastichino mer** quando parlano.
Nel regno vegetale, sono disponibili tutti gli amminoacidi necessari, e più sono mescolati fra loro, meglio è. Quindi, fondamentalmente, che differenza c'è fra una bistecca e un mix di legumi a livello proteico? Fondamentalmente, un caiser..
Inoltre, sentite sta bomba, il prof. A.Abelin, al congresso nazionale sulle proteine, dichiara "gli amminoacidi essenziali sono sintetizzati dall'organismo come quelli non essenziali."
Ma effettivamente, se io non sono un leone, perchè devo ingozzarmi di carne per sopravvivere? Forse non è necessario mangiare 8 kili di carne al giorno per progredire e "mettere muscoli" ( Vedi cavallo, toro, non mi sembra mangino polli e prendano Bcaa, eppure non sono propriamente smilzi..).
Personalmente, sono cresciuto in mezzo gli animali. Da piccolo mia madre mi preparava pane e salsiccia, a cena c'era il pollo di nonna o il cavallo di zio. Amo la carne, ma forse non è l'alimento più salutare di questo mondo (così come le altre fonti di proteine "nobili"). Ultimamente ho riscoperto i legumi, la frutta secca, la verdura, e sinceramente non mi sento debole, anzi, ultimamente sto mettendo molta forza rispetto a quando mangiavo più carne.
Tralasciando discorsi come la demineralizzazione ossea, cibi acidi, cibi alcalini, il latte ti ammazza, il pollo ti spara ecc.. cose sulla quale non mi sono mai documentato seriamente, penso che la giusta via sia quella di andarci piano con tutto.
Quindi "di tutto un po" senza esagerare con troppa frutta, troppa verdura (frutta e verdura contengono al loro interno elementi tossici se ingeriti in grosse quantità) troppa pasta o troppa carne. Quindi magari un piatto di ceci e fagioli in più e una bistecca in meno, potrebbe evitare tanti piccoli disturbi che col tempo potrebbero diventare grandi.
Dopotutto siamo e diventiamo ciò che mangiamo, e io non voglio diventare un pollo 🙂

Spero di non aver sparato troppe castronerie. Ho letto qua e la e ho scritto quello che pensavo.
Il mio obbiettivo è quello di aprire una discussione in merito, anche parlando di altri aspetti dell'alimentazione.

Voi come la vedete??

Un salutone a tutti,
Giuseppe.

28 risposte
deadboy
Post: 1560
(@deadboy)
Registrato: 13 anni fa

Ciao e benvenuto nel forum Giuseppe. 🙂
Io, però, non posso esserti d'aiuto, perché mangio solo liquirizia Haribo.

Rispondi
WyllyWonka91
Post: 67
Topic starter
(@wyllywonka91)
Registrato: 10 anni fa

Non ti biasimo... come si può resistere alle liquirizie Haribo??? ahah
ahah grazie per il benvenuto deadboy!! 😀

Rispondi
ShowTime Pettis
Post: 18
(@showtime-pettis)
Registrato: 11 anni fa

I carnivori mi risulta che si cibino anche di altri carnivori a dire il vero.

Comunque si, variare l'alimentazione è una buona cosa e 3 grammi di proteine pro kg di peso corporeo come nell'esempio da te citato è la tipica esagerazione che credo porti più svantaggi che benefici.

Io personalmente, fatta eccezione per uova e latticini che adoro, un domani che fossi sistemato un po' meglio a livello economico vorrei passare ad un'alimentazione prevalentemente vegetariana. Mopur, seitan e appunto legumi... tutte le varie fonti proteiche di tipo vegetale. Più per una questione etica che per gli eventuali vantaggi metabolici, però.

Rispondi
WyllyWonka91
Post: 67
Topic starter
(@wyllywonka91)
Registrato: 10 anni fa

Beh può darsi che ci sia qualche eccezione, ma i carnivori mangiano erbivori nella stragrande maggioranza dei casi. La vitamina b12 può venir sintetizzata solo da microrganismi quali batteri, funghi ecc.
Questi microrganismi vivono in "simbiosi" con le piante e i vegetali. Ora, gli erbivori mangiano le piante e si creano riserve di b12, e i carnivori sono in qualche modo costretti a mangiare erbivori per assumere la b12.

Io anche adoro latte e derivate, ma sinceramente non ne mangio quasi mai. L'80% degli adulti è intollerante, chi più chi meno, al latte. L'uomo è l'unica specie nel regno animale che beve secrezioni di altre specie (il latte) e soprattutto beve il latte dopo l'età adulta. Questo per dire che il latte fa male... è un alimento acido per il corpo.
E a livello di vantaggi metabolici... non ingolfandoti di carne, ne avrai e come!

Rispondi
deadboy
Post: 1560
(@deadboy)
Registrato: 13 anni fa

Al limite il latte fa male a chi è intollerante e non può berne o non può berne in grande quantità. A me non fa una beneamata cippa per dire, e vado ben oltre la classica scodella della colazione, visto che me lo bevo freddo più volte al giorno e la notte.
Io non sono un esperto di alimentazione, quindi quando leggo certe cose le prendo con le pinze, per non dire che mi sfascio dalle risate, specie se la mia persona o il mio cane sembrano dimostrarsi l'eccezione alla regola.

Rispondi
WyllyWonka91
Post: 67
Topic starter
(@wyllywonka91)
Registrato: 10 anni fa

Così come per tutti i veleni quotidiani che mangiamo, anche per il latte i danni si vedono a lungo termine.
L'intolleranza al latte, chi più, chi meno, ce l'hanno tutti. Ad alcuni si manifesta in modo massiccio, ad altri no. Non è una cosa naturale bere secrezioni, prodotti di scarto, di un'altra specie, ma nonostante questo l'organismo riesce ad addattarsi in molti casi.
Il latte e i latticini fanno si che le ossa si svuotino di osseina organica.
Leggiti qualche articolo, scrivi "latte decalcificazione/demineralizzazione ossea" oppure solo "latte ossa" 🙂

Rispondi
deadboy
Post: 1560
(@deadboy)
Registrato: 13 anni fa

No guarda, io non voglio articoli presi da google, io voglio un copia incolla da testi universitari, altrimenti si resta sulla chiacchiera.
Il pianeta conta miliardi di persone e due di questi puoi già escluderli dal conto, perché vivono in territori e condizioni tali che ne impediscono lo studio scientifico su larga scala da parte della medicina. Quindi quell'80% di adulti che sarebbero intolleranti al latte è già un dato campato in aria, perché su queste popolazioni si possono fare solo supposizioni che non hanno basi statistiche solide.

Rispondi
WyllyWonka91
Post: 67
Topic starter
(@wyllywonka91)
Registrato: 10 anni fa

Guarda Deadboy, io non è che voglio convincerti eh... Sia chiaro, a me piace parlare, discutere, dire come la penso, ma non sono ne Gesù Cristo ne Einstein, quindi faccio le mie deduzioni, leggo tutto con occhio critico e scelgo la mia strada... ognuno è libero di fare le proprie scelte.
Ad ogni modo i libri di testo ti danno i mezzi per capire le cose. Non troverai mai un libro universitario che ti dice "le proteine nobili, latticini e e carne, causano acidosi", assolutamente no! I libri di testo ti possono aiutare ad arrivarci ma levati dalla testa che ti dicano cose di questo tipo, andrebbero contro gli interessi delle industrie alimentari, farmaceutiche ecc.
Se fai conto che la maggior parte dei libri di medicina è basata sulla teoria dei germi (teoria sbagliatissima) allora capisci che probabilmente se vuoi capire qualcosa devi andare a cercartela da solo....

Rispondi
deadboy
Post: 1560
(@deadboy)
Registrato: 13 anni fa

Questa cosa che non sarebbe naturale bere e mangiare i prodotti di altri animali fa solo ridere, specie se riferita all'uomo, che è onnivoro e nel tempo si è evoluto, passando dal mangiare frutti sugli alberi e cavare larve dai tronchi a inventare la coltivazione e l'allevamento per assicurare la sopravvivenza della sua specie. Germi e batteri sono un problema, ma ci viene in aiuto un'altra invenzione notevole: il fuoco.

E non funziona come dici tu. Se porti le percentuali a sostegno della tua tesi, allora mi porti anche tutto il resto. Altrimenti sono frottole. Con tutto il rispetto, si intende.

Rispondi
deadboy
Post: 1560
(@deadboy)
Registrato: 13 anni fa

Tu parli di voglia di approfondire l'argomento e di andare a cercarsi le informazioni, ma se poi mi dici che nemmeno i testi universitari sull'argomento ti portano affermazioni assolute, sul tipo "il latte fa sempre male", a maggior ragione dovresti diffidare delle affermazioni che peschi qua e la su internet. O una cosa ha delle basi scientifiche certe e serie (e questo non può esserci senza uno studio fatto da ricercatori universitari o scienziati esperti e in grado di campionare un gran numero di persone), oppure non ha alcun fondamento (se non la convinzione o la testimonianza del singolo individuo che la sostiene). E anche in presenza di studi seri, questi hanno valenza prima di tutti per la popolazione a cui appartiene il campione esaminato. E questo significa che non si possono direttamente estendere le conclusioni dello studio a tutto il pianeta. Se il campione è costituito dagli studenti di un'università canadese, per esempio, è evidente che le eventuali conclusioni non potranno essere estese direttamente alla popolazione del Burkina Faso.

Rispondi
WyllyWonka91
Post: 67
Topic starter
(@wyllywonka91)
Registrato: 10 anni fa

Certo, funziona come dici tu magari.. chi lo sa 🙂
Ognuno la pensa come vuole, io non devo convincere nessuno e la tesi dell'acidosi non è di certo mia.... magari!!
Ho semplicemente riportato un dato, non ricordo dove lo lessi, non ricordo se era uno studio ufficiale o meno, ma di sicuro ci sono studi ufficiali (vedi "The China Study") che dicono molto, molto di più rispetto ad un semplice "la maggior parte degli adulti è intollerante al latte".

La rete è piena di articoli, piena di scritti, di studi ufficiali pubblicati e rilasciati per chi ha voglia di leggere e occhi per vedere.
Se si ha voglia di leggere e di capire soprattutto, allora si fanno delle proprie ricerche e dei propri studi, altrimenti si resta esattamente dove si è.. e amen 😉

Rispondi
WyllyWonka91
Post: 67
Topic starter
(@wyllywonka91)
Registrato: 10 anni fa

Per la cronaca, io mangio la carne, mangio il formaggio... è un piacere il mangiare queste cose, ma purtroppo non fanno bene. Non sono vegano ne fruttariano ne vegetariano, anche se sarebbe la strada migliore forse, però cerco di evitare dosi giornaliere di carne e formaggio....

Rispondi
WyllyWonka91
Post: 67
Topic starter
(@wyllywonka91)
Registrato: 10 anni fa

Scusami Deadboy ho letto ora l'ultimo commento. ti rispondo subito.
Tu pensi che li testi universitari dicano la verità assoluta? I libri di testo, te lo ripeto, ti danno l'input, ma la cultura vera te la fai sfruttando quell'input che ti da quella fame di sapere, quel "ne voglio ancora".

Io faccio scienze motorie, pensi che qualche insegnante (che non sia la mosca bianca della situazione) ci capisca qualche cazzo sull'allenamento o sull'alimentazione? NIENTE! Non capiscono un cayser! Io pensavo di trovare tutto quello che mi serviva per diventare un professionista all'interno dell'università... in realtà ho trovato solo tanta confusione, tanta ignoranza e poca praticità.

Quello che i media definiscono "ufficiale" in realtà è solo la cosa più conveniente, niente di più!
Se vai dal dottore con mezza tosse, ti da l'antibiotico giusto? Allora leggi qualcosa sulla teoria dei germi, quella su cui si basa la medicina, e guarda un po cosa si conclude... questo solo per dire quanto "l'ufficiale" sia solo ridicolo e sia solo quello che la stupida, ignorante, sorda e cieca gente di oggi vuole sentirsi dire.

Rispondi
deadboy
Post: 1560
(@deadboy)
Registrato: 13 anni fa

Intanto noto che la percentuale degli intolleranti è già scesa, dall'80% alla maggior parte, che può essere anche inferiore. ...

So distinguere lo studio universitario finanziato dalla grande casa farmaceutica per portare acqua al suo mulino, da quelli buoni. Proprio perché uno va a guardare chi c'è dietro. E in ogni caso gli studi universitari sono fatti su di un campione di popolazione che non può considerarsi rappresentativo dell'intero pianeta, per ovvi motivi. L'ho già detto.
Ma proprio come non prendo per oro colato una ricerca sientifica, perlomeno non senza approfondire, a maggior ragione non credo a chi mi viene a dire che carne e formaggio non fanno bene senza nessuno studio scientifico dietro a sostenere la sua affermazione. Non faranno bene a te semmai, perché sei intollerante (e quindi hai un organismo difettoso) o perché ti sei convinto di esserlo, o perché ti va di crederlo, ma non è che non fanno bene alla generalità delle persone.
Già facendo queste sparate ti dai la zappa sui piedi da solo.

Io sono barbaricino e qui da me gli antichi hanno imparato a sfruttare animali semplici come gli ovini, ricavandone tutto il possibile senza buttare via niente, nemmeno le corna. Si mangia lo stomaco dell'agnello con dentro il suo sangue mischiato alla menta e al pane. Si mangia lo stomaco del capretto lasciato seccare con dentro il latte dell'ultima poppata. Si mangia il formaggio lasciato a marcire e pieno di vermi. Tutte cose che qui da me sono considerate prelibatezze e non hanno mai ammazzato nessuno. E infatti siamo tra i più longevi in Italia e nel mondo.

Ti consiglio di andare a leggerti gli articoli di Paolo Evangelista pubblicati sul suo blog Smartlifting. Ce ne sono diversi su alimentazione e studi scientifici che quantomento possono farti vedere come muoverti quando fai ricerche sul web.

Tu dici che non vuoi convincermi sulla tua posizione, però insisti nel portarla avanti. Quindi insisto pure io. 🙂

Rispondi
Pagina 1 / 2
Condividi: