RawTraining

Homemade tool: Raw Pro Bar

Homemade tool: Raw Pro Bar

Ultimamente si lamentava di non potersi allenare come piace a lui nei movimenti di press sopra la testa usando una log bar o comunque un bilanciere che avesse una impugnatura parallela. Nessuna alibi, nessuna indulgenza, nessuna scusa. È il suo motto. La sua durezza mentale è terrificante. Tutto questo perché avevo sacrificato le impugnature della Raw Bar per costruire le Raw Handle. In più il cucciolo pretende attrezzatura veramente Raw, grezza e resistente.

Per scrupolo ho dato un'occhiata al web prima di scatenarmi. Ecco i risultati:

Potrei continuare sullo stesso ordine di prezzi praticamente per tutti i siti nei quali vendono attrezzatura strongman. Ah dimenticavo: il tutto più le spese di spedizione, il che significa praticamente raddoppiare la cifra.
Così mi sono attivato...

Vuoi allenarti come uno strongman? vuoi allenarti senza alcuna pietà verso te stesso? Ecco l'attrezzatura! Le football bar sono quelle che più mi hanno solleticato. Avere la possibilità di poter variare la presa.. Ma come? Ecco l'illuminzione: i giunti della Kee Klamp (sia santificata questa azienda, amen) che permettono di variare l'ampiezza della presa in massima sicurezza. E dato che noi rawer esageriamo sempre, ho ideato la Raw Pro Bar, ovvero una log bar con le impugnature variabili! Sono sufficienti una chiave a brugola ed una inglese. Avrai così una log bar per qualsiasi movimento di press ti possa mai passare per la testa! In più, potrai eseguire rematori, curl, estensioni e press per il petto al massimo dell'intensità. Il risultato è un bilanciere lungo quasi 180 cm e di 22 kg di peso a secco. Sì vabbé ma il costo? Tutto con soli 240 € circa di investimento! Grizzly ha fame! Maledetto disgraziato.

Il materiale

Da un grossista di materiale ferroso (quelli da cui si approvvigionano i fabbri tanto per intenderci) e da un negozio di forniture termoidrauliche ho acquistato un po' di materiale per un totale di 80 € circa. Il resto del materiale l'ho acquistato da Kee Klamp Italia e in negozi della grande distribuzione del bricolage. Il totale compresa la ferramenta sfiora i 240 €! Una botta, però ne vale sicuramente la pena. Ecco la lista:

  • 4 giunti Kee Klamp (K.K. Italia, via Martiri di Cefalonia 56, Fizzonasco di Pieve Emanuele, Milano, tel. 0290781435) tipo 16 misura 6 (80 € circa)
  • 2 tubi zincati per idraulica da un pollice di diametro Ø per 100 mm di lunghezza ciascuno per circa 23 €
  • 1 tubo da un pollice e mezzo di diametro Ø per 1500 mm di lunghezza (35 € circa in un Leroy Merlin)
  • 2 flange per raccorderia in ferro zincato da un pollice e mezzo di diametro Ø
  • 4 flange per raccorderia in ferro zincato da un pollice di diametro Ø (per poco meno di 60 € in un negozio di forniture termoidrauliche)
  • 2 tubi di ferro greggio da un pollice di diametro Ø per 170 mm di lunghezza
  • 2 lastre di ferro rettangolari dello spessore di 10 mm da 115 x 305 mm ciascuna (da un grossista di materiale ferroso per circa 20 €)

La ferramenta

Altro materiale reperibile in un Bricocenter, ormai una piacevole abitudine, o in una qualsiasi ferramenta:
16 bulloni del 14 per una lunghezza di 50 mm più i relativi dadi e le rondelle
8 bulloni del 16 per una lunghezza di almeno 60 mm più i relativi dadi e le rondelle
Il capitolo di spesa più pesante è quello rappresentato dai giunti della Kee Klamp con ben 80 €. Certo è un investimento pesante ma sei comunque lontano dai costi che dovresti sostenere per acquistare i prodotti finiti sul web.


Il materiale occorrente per costruirti la Raw Pro Bar

Gli utensili

  • pennarello, matita
  • metro, riga, squadra
  • bolino
  • martello
  • sega per ferro, meglio se hai a disposizione una sega a nastro. Viceversa consideralo come un allenamento per gli avambracci.
  • punte per uso professionale da metallo Ø 16 e 18 mm
    trapano a colonna
  • una fresa per uso professionale Ø 50 o 48 mm
  • 2 chiavi del 24, 2 chiavi del 22
  • 1 chiave a brugola del 6 per i giunti della Kee Klamp
  • Una morsa da banco

Se non hai a disposizione gli utensili necessari per lavorare il mio consiglio è quello di rivolgerti ad un fabbro. Alla spesa ci sarà da aggiungere il compenso per il lavoro svolto dal fabbro. Altra piccola annotazione. Per la preparazione del materiale ci siamo arrangiati con quello che avevamo. Usa ciò che hai! Sii creativo ed elastico! Il progetto della Raw Pro Bar descritto è solo una traccia, non è certo vangelo. Modifica, innova, in base alle tue esigenze, ai tuoi scopi.

La preparazione del materiale

Step 1

Come prima cosa devi guadagnare spazio! Ovvero ridurre le dimensioni delle flange: iscrivi dei quadrati sulle flange salvaguardando tutti i fori che già esistono. Questo mi ha portato ad iscrivere un quadrato da 95 mm di lato per le flange da un pollice ed uno da 115 mm di lato per quelle da un pollice e mezzo.


Se aguzzi la vista noterai i quadrati


Ripeti l'operazione per tutte le flange. Traccia due segni sul tubo di ferro zincato da 1500 mm partendo dalla filettatura. La distanza tra il segno e la filettatura sarà di 400 mm (sono i tuoi perni di carico del bilanciere)

Step 2

Buon taglio! Usa la sega per mettere i tubi a misura e ridurre le flange.



I risultati di un buon lavoro (grazie ai ragazzi della Intercond, come sempre)

Step 3

Ora arriva l'unica parte complessa dell'intero tutorial: devi segnare i punti sulle piastre dove dovrai praticare i fori per raccordare tutti i pezzi. Per farlo prendi una piastra e poggiala al suolo. Sopra mettici in sequenza una flangia da un pollice, quella da un pollice e mezzo e per ultima l'altra da un pollice. Cerca di allinearle come meglio riesci (l'asse longitudinale della piastra deve attraversare il centro dei fori filettati di ciascuna flangia) e poi segna con un pennarello tutti i fori delle flange: per le due più piccole devi segnare i fori piccoli (sono otto); per quella maggiore devi segnare sia i 4 fori piccoli che quello grande centrale. Ripeti l'intera sequenza per l'altra piastra. Certo è un metodo molto empirico. Però è veloce e garantisce comunque un ottimo risultato.
Ora armati di un trapano a colonna, di punte per il metallo per uso professionale del Ø 16 e del Ø 18. Usa la punta del Ø 16 per forare i punti segnati usando le flange da un pollice. In totale fanno otto fori per piastra. Con la punta del Ø 18 fora la piastra in corrispondenza dei 4 punti laterali della flangia maggiore.Per 2 piastre fanno 8 fori. Infine monta una fresa per metallo per uso professionale Ø 48 mm o Ø 50 mm. Ecco il risultato:


Grazie Manuel, ottimo lavoro!

Bene, la fase di preparazione è terminata ora si passa alla fase di assemblaggio!


La Raw Pro Bar all'obitorio sezionata per l'autopsia

L'assemblaggio

Questa fase è senz'altro la più delicata, oltre che la più divertente. La qualità dei serraggi, specie della raccorderia filettata, segnerà in modo significativo il grado di sicurezza della Raw Pro Bar. Un cattivo serraggio significa incorrere nella possibilità di dover fronteggiare delle situazioni spiacevoli. E nessuno di noi vuole guai. Quindi olio di gomito, una bella morsa, canapa e pasta verde oppure teflon e le chiavi adatte e stringi meglio che puoi. Certo, se puoi dare un punto di saldatura per una maggiore sicurezza non mi sembra affatto una cattiva idea.
Per prima cosa devi creare i perni di carico. Metti uno dei due tubi da un pollice e mezzo per 400 mm di lunghezza in morsa e avvitaci la flangia da un pollice mezzo. Ancora una volta serra meglio che puoi. Ripeti l'operazione con l'altro tubo. Ah per serrare mi sono aiutato con un tondino di ferro infilato in un foro della flangia. L'ho usato per far leva, una faticaccia.


I perni di carico

Ora devi connettere le altre flange ai tubi di ferro zincato da un pollice per 1000 mm di lunghezza. Anche qua serra meglio che puoi, aiutandoti con la morsa. Unica accortezza: fai in modo che le flange siano allineate per mantere la corrispondenza con i fori sulle piastre.


I tubi serrati e le flange allineate

Ed ora la parte divertente! Prendi un perno di carico ed una piastra. Infila il perno nella piastra in modo che la flangia sia rivolta verso di te. Prendi 4 bulloni del 16 con relativi dadi e rondelle e connetti il perno e la piastra. Tira i bulloni in modo incrociato con le chiavi del 24 per un serraggio più omogeneo. Ripeti l'operazione con l'altra piastra. Facile, vero?


I perni assemblati

Ora devi connettere le altre flange alle piastre. Prendi 8 bulloni del 16 con relativi dadi e rondelle e connetti una flangia ad un lato della piastra. La parte buona è quella dove c'è la flangia da un pollice e mezzo. Tira i bulloni in modo incrociato con le chiavi del 22 per un serraggio più omogeneo. Ripeti l'operazione con l'altro lato della piastra.


È quasi ultimata

Poi connetti l'altro perno con le due flange restanti. Ed ecco il risultato!


Mancano solo le impugnature

Infine prendi un tubo da un pollice per 170 mm di lunghezza e 2 giunti Kee Klamp e fissali ai due binari del bilanciere. L'impugnatura scorrerà sul bilanciere variando l'ampiezza come meglio credi. Una volta trovata quella desiderata basta una semplice chiave a brugola per fissarla. Ripeti l'intera sequenza per creare e fissare l'altra impugnatura. Signori eccovi la Raw Pro Bar!


In tutto il suo splendore...

La manutenzione

La Raw Pro Bar è davvero robusta e versatile, non ti tradirà mai. Oltretutto richiede una manutenzione minima. Si tratta solo di serrare i bulloni ogni tanto. Unico accorgimento: ogni volta che la utilizzi serra per bene le impugnature. In più assicurati che le impugnature siano sempre centrate rispetto al bilanciere, qualsiasi sia l'ampiezza che hai deciso di utilizzare.

Gli esercizi

Versatile, funzionale, robusta, la Raw Pro Bar ha un unico difetto: da sola non fa nulla. La devi usare! E poi la devi maltrattare senza mollare mai. Il suo potenziale è enorme, ma la tua determinazione deve essere ancora maggiore. Allenati, e poi allenati ancora fino a polverizzare i tuoi limiti. La Raw Pro Bar ti permette di eseguire praticamente tutti i movimenti di press. Ricordati, sei tu che fai la differenza, sei tu che puoi cambiare le cose.

Chissà come ci giocherà Grizzly.

Robori Virivm Impera

 Commenta l'articolo sul blog

Commenti

LASCIA IL TUO COMMENTO

Per lasciare un commento devi essere registrato. Se possiedi un account effettua il login, altrimenti iscriviti subito!