Homemade power rack

di Barry C

barryc
barryc

Barry C è un appassionato di fitness che ha creato una delle risorse più valide disponibili online per chi vuole costruirsi da solo la propria home gym. Il sito home-gym-bodybuilding.com, di cui Berry è proprietario, contiene infatti moltissimi tutorial per costruire attrezzatura homemade a prezzi contenuti.

18 commenti
PrisonBreak dice:

150 €!?!…
secondo me è un po’ poco!

Stefano16 Stefano16 dice:

Quanto peso può sostenere un rack fatto così? Grazie.

Adalmun Adalmun dice:

no dai 150 euro è pochissimo se costa cosi poco ne faccio 2 il primo (di prova) dopo lo brucio 😀

deadboy dice:

Secondo me è orrendo. Davvero, non vuole visto. Va bene risparmiare, ma piuttosto che allenarmi dentro questo coso farei zercher squats tutta la vita.
Mi sembra anche più ingombrante di un rack regolare. La larghezza delle tavole lo fa sembrare largo il doppio.
Comunque sono più di 150€, perché ti devi per forza di cose comprare una sega circolare per fare le cose bene. Il seghetto alternativo non va bene e ancora meno quello a mano. Quindi siamo già intorno a 220€, se ne prendete una scarsa da Brico.
Personalmente preferirei risparmiare come una formichina e prendermi un rack in acciaio.
Un supporto per il bilanciere buono per lo squat parte dagli 80€
[url]http://www.oliviero.it/Attrezzatura-Fitness/Accessori-fitness/Pesi-e-bilanceri/Supporto-per-Reggi-Bilanciere-Regolabile[/url]
Per uno che inizia e che non ha necessità dei supporti di sicurezza va benone.

Gladio dice:

Infatti..se si fa bene bene il conto dell’attrezzatura che serve i costi levitano: io per panca (3 tavole di legno) e rack di fortuna (2 puntelli edili) ho speso 50 euro, contando che avevo già gran parte del materiale..secondo me, per risparmiare, bisogna andare su cose che non richiedono attrezzature costose: tubi innocenti e cavalletti edili con relativi snodi..magari costano più del legno ma al massimo serve un seghetto per tagliarli a misura..comunque ce ne vorrebbero di più di questi articoli sull’homemade 🙂

deadboy dice:

Mettersi due puntelli a croce in salotto o in camera da letto, però, non è l’ideale. In garage va bene, ma dentro casa no. 😉

Gladio dice:

Bè in generale è vero, ma dipende anche dall’arredamento: nella cucina di mio nonno ci saranno una decina di postazioni per chin ups..vabbè in realtà sono barre per i salami 😉

Zanjiff Zanjiff dice:

[quote]Un supporto per il bilanciere buono per lo squat parte dagli 80€
http://www.oliviero.it/Attrezzatura-Fitness/Accessori-fitness/Pesi-e-bilanceri/Supporto-per-Reggi-Bilanciere-Regolabile%5B/quote%5D
non è basso 150 cm di altezza max? lo chiedo perchè ne vorrei prendere uno e non so quale scegliere

PrisonBreak dice:

No 150cm non è per niente basso, anzi è perfetto se pensi che il bila lo stacchi da leggermente accosciato e lo poggi sulle spalle ovviamente…almeno che tu non sia alto 2 metri e mezzo!!;p

deadboy dice:

E comunque puoi sempre aggiungere due fori ulteriori nella parte bassa dei supporti removibili, che sono lunghi e sono forati solo in parte.
Se hai il trapano basta una punta per il duralluminio dello stesso diametro degli altri fori: intorno ai 5€ da Brico. Prendi bene le misure in modo che i nuovi fori siano alla stessa altezza da terra.

deadboy dice:

Parlo dei supporti reggibilanciere che si infilano nella struttura e si sollevano e abbassano. Puoi aggiungere uno o due buchi nella parte bassa di ognuno di questi.
I reggidischi che stanno nella parte bassa del telaio si possono svitare, ma sono comodi, perché se non hai spazio per i dischi così li tieni ordinati e inoltre danno stabilità al supporto, che in ogni caso resta stabile se il pavimento su cui poggia è piano.

deadboy dice:

Se uno ha una saldatrice può anche modificarlo e aggiungere dei poggia bilanciere nella parte bassa dei supporti imbullonati al telaio e ricavarne un mini rack per fare lo stacco dai blocchi.

Zanjiff Zanjiff dice:

capito…no non sono 2 metri e mezzo (per ora ahah), per il carico massimo 150 kg sono abbastanza per un novizio no? sennò l’half rack al decathlon regge 250 ma costa il doppio… non infamatemi troppo

deadboy dice:

Prendersi un half rack che regge 250 Kg, ma non ha i fermi di sicurezza che impediscono al bilanciere di travolgerti non ha senso. Il rack lo prendi proprio perché ti consente di allenarti in sicurezza e senza il pericolo di ammazzarti o sfracellare il bilanciere sul pavimento.
Per chi sta iniziando e non fa squat nemmeno con un manico di scopa, va benissimo. Da qui a sollevare in sicurezza 150 Kg hai messo da parte i soldi per un rack o un half rack con i fermi di sicurezza.

lazy lazy dice:

Premesso che con un rack tradizionale in ferro uno casca in piedi, credo comunque ci si possa allenare bene e in sicurezza anche con un rack così. Se si va a comprare il materiale in un magazzino per edilizia (prendendo sezioni commerciali) credo che con 150euro ci si faccia – dovrei verificare, ma a occhio mi pare così. Per i tagli basta la sega a mano, magari quattro listelli a fare da guida, due morsetti per fissarli e della pazienza. Se uno poi ha degli scarti di materiale che, secondo le sue misure, riesce ad usare, meglio. I profili angolati potrebbero essere, invece che in acciaio, anche in plastica o legno. Gli appoggi del bilancere fatti con la cuva da idraulico invece mi piacciono poco.

deadboy dice:

Con la sega a mano la pazienza non basta. Ci impieghi una vita, perché la lama si flette e se a guardarlo da sopra il taglio ti sembra dritto, in realtà viene obliquo. Idem per il seghetto alternativo. Se uno ha le morse per fermare tutto può anche darsi che riesca a farlo abbastanza dritto, ma ho i miei dubbi. Se invece non ha le morse dovrebbe comprarsi anche quelle.

reaper dice:

Ciao a tutti ero pronto per realizzare il rack ora mi sorge spontanea l idea:un commesso del brico dopoi che gli ho spiegato l utilizzo delle assi secondo lui uno spessore di 3,5 cm (senza doppiare le assi)bastano per sorreggere il peso facendo i conti potrei prendere 4 di quelle assi e doppiarle (6,60 euro a trave di abete piallato)non viene a costare poi cosi tanto l’ altro problema e’ l altezza sono solo 2mt di altezza il mio garage e’ 2,45 che fare?

consigli buoni o cattivi sono sempre ben accetti

zalex5 dice:

Ovviamente è difficle essere sicuri del risultato senza averci provato … ma credo che il problema di utilizzare solo un asse non sia tanto legato al peso, quanto alle oscillazioni laterali.
Il progetto dell’articolo secondo me è stato ideato con l’idea di essere abbastanza “a prova di bomba”… magari non proprio fatto per essere maltrattato ma nemmeno pensato per doverci stare attenti.
Usare un solo asse può bastare a sorreggere il carico ma bisogna vedere come si comporta l’intera struttura quando prelevi (e soprattutto quando appoggi) il bilanciere. Se non oscilla anche quando lo appoggi senza stare troppo attento allora è ok …. se invece ogni volta si muove troppo allora è destinato a non durare molto.

Per quanto riguarda l’altezza non credo ci siano grossi problemi a riadattare il progetto tagliando le assi.

Lascia un commento