RawTraining

Capire la qualità di un corso di crossfit

Pagine totali: 1 [1 ]
  1. Lupo Irpino ha scritto:
    01 ottobre 2018

    Ciao ragazzi, avevo intenzione di iniziare a fare crossfit ma ho scoperto che nessuna tra le palestre vicino casa ha un corso vero e proprio di crossfit ma solo dei surrogati, essendo io incompetente in materia vorrei chiedervi come posso capire se sia un corso fatto bene nonostante sia un surrogato.

  2. zalex5 ha risposto:
    02 ottobre 2018

    Ciao Lupo,
    secondo me dipende un po' dal motivo per cui vorresti fare crossfit e da qual è il tuo background sportivo.

    Se non sei interessato all'aspetto competitivo e non hai mai praticato Weightlifting, ginnastica artistica o powerlifting ... un surrogato del Crossfit potrebbe anche essere meglio/più salutare del CF stesso, laddove però gli istruttori propongano solo esercizi tecnicamente "semplici" e con carichi gestibili da principianti.

    Un corso che proponga un allenamento a circuiti, adottando esercizi tecnicamente "semplici" (piegamenti sulle braccia, air squat, box jump ecc) può risultare assolutamente valido se il docente è in grado di strutturare i circuiti in modo logico magari andando a lavorare sui vari sistemi energetici in modo equilibrato.
    In pratica si tratterebbe di un corso mirato al condizionamento generale con un lavoro impostato variando frequentemente gli stimoli e gli schemi motori.

    I corsi da cui mi terrei lontano sono quelli in cui ai principianti vengano proposti esercizi tecnicamente più complessi (non mi riferisco solo agli esercizi del WL ma anche a quelli del PL con carichi impegnativi).... questo indipendentemente dal fatto che siano o meno ufficiali.

    Alla fine il parametro più importante è la competenza e l'intelligenza dell'istruttore, cioè fattori difficilmente misurabili :/

Pagine totali: 1 [1 ]

Per lasciare un commento devi essere registrato. Se possiedi un account effettua il login, altrimenti iscriviti subito!